alessandrapanzera

Archive for dicembre 2012|Monthly archive page

Less stuff, more good

In Uncategorized on dicembre 20, 2012 at 8:34 pm

Siamo tutti lì, ad accaparrarci l’ultimo oggetto inutile, giusto per non presentarci a mani vuote davanti ad un familiare o ad un amico.

Calca nei negozi, calca per le strade, calca ovunque… risparmiatecela per le settimane dei saldi!

Lasciamo le nostre case più sgombre di paccottiglia e riempiamoci con piccole, grandi, soddisfazioni. Ed al posto di fare i finti buoni con amici – più o meno amici – facciamo del bene per davvero. Basta con lo scetticismo da donazione e con le gioie dello sperpero!

Da vedere anche la bellissima serie del Natale 2011 di Unicef Hong Kong: http://www.youtube.com/watch?v=43k9d4IZ0Ro.

Annunci

A Christmas Carol

In Eventi, Fundraising on dicembre 17, 2012 at 9:44 pm

C’era una volta Burgundie, una studentessa universitaria come tante che, una fredda mattina invernale, decise di lasciar perdere per un anno i party natalizi ed organizzare un evento di raccolta fondi nella sua città, Richmond.

Raccolse giocattoli, vestiti, libri e beni di prima necessità. Si impegnò talmente tanto che il piccolo evento si trasformò in una vera e propria “charity”, registrata secondo la regolamentazione statunitense, oggi al suo settimo compleanno. Lo scorso anno, con l’aiuto della sorella undicenne e di circa cinquanta volontari, Burgundie ha donato alle famiglie più sfortunate della sua città più di mille giocattoli, oltre cento sacchi di vestiti nuovi e scatole di beni di prima necessità ed ha cucinato un’abbondante cena natalizia.

La prima edizione del “Natale di Richmond” è stata accompagnata da un’ingiunzione di sfratto contro la famiglia di Burgundie, che ha dovuto abbandonare gli studi e dedicarsi alla cura dei genitori, entrambi in gravi condizioni di salute. Alla domanda “Ma chi te lo fa fare?”, lei risponde che le piace sentire l’amicizia e la profonda unione con le persone che riesce ad aiutare.

Questo sì che è Natale!

Africa for Norway – rompendo il circolo vizioso del “charitarismo”

In Campagne, Comunicazione, Fundraising on dicembre 15, 2012 at 10:46 am

In questo periodo di campagne natalizie, regali solidali, mercatini del commercio equo e fiere rionali con tanto di vecchiette sferruzzanti barattolo-munite per raccogliere fondi da destinare alla più remota delle missioni, ci ha pensato il SAIH – Norwegian Students’ and Academics’ International Assistance Fund – a comunicare un autentico, concreto Natale Solidale.

Basta con le immagini di bambini malnutriti, ammalati, o rassegnatamente sorridenti: l’Africa non è la nostra pattumiera psicologica.

E fin quando l’opinione pubblica sarà bombardata di disperate richieste di aiuto per un continente che cade a pezzi, accompagnate da immagini di disperazione, miseria e sconfitta, le ong potranno anche racimolare qualche spicciolo, ma avranno perso di vista il loro obiettivo: creare consapevolezza verso comunità coraggiose ed impegnate, che giorno dopo giorno costruiscono delle opportunità di cambiamento e crescita.

Prendiamo spunto… e mi raccomando non lesinate sul riscaldamento, pensate a quei poveri norvegesi che muoiono congelati!

Una rivoluzione per il fundraising? Aboliamo gli SMS Solidali!

In Uncategorized on dicembre 14, 2012 at 8:06 pm

Ecco… cose da fare sì, da questo lato oscuro, ma non esageriamo!

Fundraising Now!

Non ne posso più! E ne sono sicuro, ne avete le tasche rotte anche voi. Ma quante ce ne sono di campagne di raccolta fondi tramite SMS ogni settimana? Ogni mese? Ogni anno? E da quanti anni? Non mi avventuro in calcoli, quelli basta chiederli ai gestori telefonici, ma la sensazione, da addetto ai lavori è spossante. E fortunatamente non guardo la TV: altrimenti credo avrei un moto di rigetto a ogni velina, conduttore, presentatore, improvvisatore, presidente, operatore o chicchessia che mi propone l’ennesima organizzazione che mi chiede ancora una volta in 3/5/10 secondi di salvare qualcuno… (ma a proposito, quanto ci si mette a digitare un numero?).

 “Bravo, facile Paolo Ferrara”, mi direte voi: “gli SMS tu li usi, hai la Littizzetto che ogni anno fa un appello in TV per la tua organizzazione, ti becchi un po’ di spazi televisivi, qualche articolo sui giornali… e poi ci vieni…

View original post 1.808 altre parole

To the ones who still believe in change

In Uncategorized on dicembre 14, 2012 at 7:47 pm

To the ones who still believe in change

Quand’ero piccola, il mio più grande sogno era diventare una volontaria della Protezione Civile. Poi sono cresciuta velocemente, senza troppi sogni, senza troppe buone cause da seguire, senza troppi impegni “sociali”… eppure involontariamente ho seguito quel percorso, sono finita a studiare Cooperazione Internazionale ed un major in Emergenze Umanitarie. Al momento X, quello di fare i bagagli e sporcarsi le mani facendo la vita sul “field”, ho scoperto un mondo affascinante: quello del marketing e della comunicazione.

Allora eccomi qui a parlarvi di come si può fare del bene anche lavorando dal lato oscuro, con questo piccolo raccoglitore di news, consigli, campagne ed eventi ambiziosi. Si può cambiare il mondo anche in tailleur.

Il Marketing è come il maiale...

Non si butta via niente!

a Shot for a Smile' Blog

MY NON PROFIT PHOTOGRAPHY CONCEPT

Fundraising per il nonprofit

Beppe Cacòpardo - Consulente strategico e operativo di comunicazione, marketing sociale e fundraising, professionale ed etico, per associazioni e organizzazioni nonprofit

Fundraising Now!

The fundraising 2.0 era - Beta Version

Nonprofit Blog di Elena Zanella

Il blog professionale per chi fa Fundraising in Italia.

SaponetteVerdi

comunicazione sostenibile e sociale

Angelo Radica

Economy, Education, Territory, Innovation. Planning and project management.

A.L.M.A.Blog

Collettivo "Alzo La Mano Adesso!"

pontidivista

non solo opinioni

Come pecore in mezzo ai lupi

"Anche la mano più piccola lascia la sua impronta nel mondo" (Antonino Caponnetto)

PERCENTUALE

DENTRO o FUORI?

PerlestradedelmondoconLVIA

Voci e immagini di chi attraversa, conosce e scopre il Mondo con LVIA

KM on a dollar a day

Musing on knowledge management, aid and development with limited resources

Villa Telesio

Rubabum embrionale di società metastatizzante

marketing for the modern nonprofit

The old way of marketing is over. It's time for something new.

FARE FUNDRAISING

il blog di Francesco Quistelli per la sostenibilità delle cause sociali

TheGoodOnes-il blog

Social media marketing